[av_two_third first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Quanto costa il prezzo più basso?
[/av_textblock]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]


Fare impresa è un mix di scelte quotidiane che pongono l’imprenditore davanti a molti dilemmi, tra cui quello di contenere i costi cercando di acquistare i migliori prodotti e servizi utili all’azienda.

Le procedure d’acquisto sono sempre le stesse e variano in base alle dimensioni dell’azienda:

  • Compro da Mario perché è un amico e non mi fregherebbe mai;
  • Compro solo quello che costa poco
  • Compro solo dopo aver fatto almeno 5 comparazioni tra prodotti simili
  • Compro solo da chi vince la gara di fornitura

A partire dal primo caso basato sul volemose bene, fino ad arrivare alla formalissima gara di fornitura, è importante farsi la domanda giusta per evitare di credere che sia importante solo il prezzo.

Piuttosto che chiederti “quanto costa?”, dovresti chiederti:

“Quanto mi fa guadagnare o quanto migliora ciò che sto facendo?”.

Se ti sembra un ragionamento scontato, ti conviene riflettere un minuto su questa domanda: quando fai una ricerca per un acquisto, cerchi sempre la soluzione migliore per il tuo business o ti limiti a quella che credi di poterti permettere?

L’errore o l’opportunità sono proprio in questo particolare modo di approcciare agli acquisti, cadendo in un comportamento automatico che, nella maggior parte dei casi, ci fa escludere alcune possibilità, dando per scontato che costino troppo.

La soluzione migliore è quella di scegliere il top, negoziare con forte determinazione, cercando di ottenere la migliore opportunità e scendere di livello solo se proprio non si riesce a trovare un accordo, non sui costi ma sui vantaggi.

Se vuoi che la tua azienda guadagni di più, devi allenare la mente a creare intorno a te le migliori possibilità, le migliori persone, i migliori professionisti, perché i migliori incontrano sempre i migliori e un fornitore non è solo uno che ti vende un prodotto, ma uno con cui tessere rapporti di qualità.

Un fornitore è anche un cliente e parla di te con altri potenziali clienti del suo stesso livello.

Se stavi cercando di capire come definire il miglior rapporto qualità prezzo, in questo articolo hai avuto una risposta un po’ insolita ma molto utile… se la usi!

Ezio Angelozzi

Business & Life Coach

[/av_textblock]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]

[/av_two_third][av_one_third min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]
[av_sidebar widget_area=’myWidget’]
[/av_one_third]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *