[av_two_third first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Non fare una presentazione in pubblico se non hai letto questo post
[/av_textblock]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Ogni giorno aiutiamo aziende e professionisti a migliorare le loro performance in aula, in riunione, in convegni, conferenze.

Sembra normale che il manager di un’azienda o un network marketer sappiano relazionare in pubblico e gestire un gruppo di lavoro, in fondo lo fanno ogni giorno, ma chiunque abbia dovuto farlo sa bene che non è così.

È normale (almeno si spera) essere competenti nella propria materia e conoscere alla perfezione il proprio lavoro, ma quando arriva il momento di parlarne in pubblico: cuore in gola, mani sudate, pensieri affollati, sensazione di non ricordare più niente e paura di essere giudicati come degli incapaci.

Ti va di sentirti così o preferisci essere brillante e convincente?

Se sei tra i pochi che sanno già tutto di come fare una efficace presentazione in pubblico, puoi smettere di leggere questo post; ma se credi di poter migliorare le tue abilità, allora…

Quando abbiamo iniziato il nostro lungo viaggio nel mondo della formazione ci siamo dovuti confrontare con tutte le difficoltà legate alle presentazioni in pubblico, soprattutto a quelle che tutti incontrano quando si cerca di convincere qualcuno della bontà del proprio prodotto o servizio.

Ecco, convincere (vincere-con): questo è il vero punto.

A volte ti sembra di aver fatto tutto bene, di aver detto le cose giuste al momento giusto, applausi, pacche sulle spalle e complimenti da tutti… quando si tratta di dire sì e firmare il contrattino, però, le scuse arrivano puntuali: “Adesso non è il momento”, oppure “Mi piace ma ti devo far sapere”, e il classico “È una buona idea ma ne dobbiamo riparlare”. Tipico caso in cui “l’operazione è riuscita, il paziente è morto!”.

Botta di frustrazione che conosciamo bene: “Sembravano tutti d’accordo con quello che ho detto, perché nessuno ha firmato? Nemmeno un appuntamento concreto per discutere i termini: cosa avrò sbagliato? Eppure sembrava tutto chiaro”.

Ti sveliamo un segreto: le persone non scelgono in modo razionale, decidono sull’onda di un’emozione che le fa sentire in linea con le loro convinzioni più profonde, che dà loro l’impressione di condividere un valore considerato importantissimo. In sostanza, si devono sentire coinvolte, altrimenti troveranno il modo di dirti una ragionevole bugia al posto di un imbarazzante rifiuto.

In venti anni di lavoro abbiamo calcato le tavole di molti palchi e, all’inizio, non sono mancati gli errori e i fallimenti. Eravamo giovani ed erano assai cocenti le delusioni quando i no fioccavano come la neve in montagna. Ma non ci siamo abbattuti e, dopo aver fatto una fatica che avrebbe spezzato anche i più motivati, oggi siamo riusciti nel nostro intento anche su questo fronte: rendere semplici le cose difficili.

Abbiamo individuato gli errori più frequenti e codificato le azioni più efficaci per permettere a chiunque abbia voglia di metterci un po’ di impegno di ottenere delle sequenze di sì da record!

I 3 ERRORI DA EVITARE QUANDO SI PARLA IN PUBBLICO

  1. Evita di fare presentazioni che superino i 18 minuti, soprattutto se non sei un professionista allenato e preparato.
  2. Evita di usare slide piene di testo: le persone o leggono o ascoltano te, per cui slide senza immagini, dal testo eccessivo, dal corpo minuscolo e senza la giusta spaziatura hanno un effetto sedativo per il cervello del tuo pubblico.
  3. Evita di leggere le slide: evitalo come la peste e non dare mai le spalle al pubblico, le persone vogliono ascoltare te non avere qualcuno che legge ciò che potevano leggere da soli

I 5 TRUCCHI PER FARTI DIRE SÌ DAL TUO PUBBLICO

  1. Prepara una buona apertura, qualcosa che faccia ridere o che sorprenda e catturi l’attenzione: le persone ricorderanno come apri e come chiudi, il resto sarà dimenticato, ecco perché il discorso centrale deve essere breve.
  2. Inserisci un’immagine evocativa in ogni slide, corredala con un testo breve che introduca l’argomento di cui parlerai e, se serve, solo se serve davvero, puoi segnare alcuni punti, non più di 6, in un elenco.
  3. Prepara degli appunti divisi per punti, così eviterai di leggere un lungo discorso. Organizzali in semplici frasi che ti aiutino a mantenere il filo della presentazione ed evitare di perderti o dilungarti. Poche parole, se possibile anche solo una: mentre starai parlando non avrai tempo di leggere frasi lunghe.
  4. Usa un gobbo posto davanti a te, basta anche un computer portatile, in modo da vedere quello che vede il pubblico senza MAI voltare le spalle.
  5. Trova una chiusura che spinga le persone all’azione, sulla base di un valore importante da condividere.

O fai così oppure sei Barney Stinson, ma ricorda che anche “Il Leggendario” si è lasciato stregare da una presentazione.

Se hai chiaro l’obiettivo e il percorso per raggiungerlo, vedrai che tutto funzionerà meglio. Inizia e poi facci sapere, saremo ben contenti di darti una mano!

[/av_textblock]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′]

[av_contact email=’contatti@trasforma.net’ title=’Vuoi saperne di più? SCRIVICI, ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno’ button=’INVIA’ on_send=” sent=’Risponderemo presto alle tue richieste, intanto abbiamo appena inviato un’email all’indirizzo da te inserito.

Controlla la tua posta per ottenere un nosto regalo di benvenuto!

Verifica che il messaggio non sia finito nella cartella Spam o in quella delle Promozioni.

Un saluto dal team della Trasforma Academy’ link=’manually,http://’ subject=’blog: presentazione’ autorespond=’Eccoci,
Ti ringraziamo per averci contattato, a breve ti daremo le risposte che cerchi, intanto vogliamo accoglierti nella Trasforma Academy con alcuni nostri materiali gratuiti: sono il nostro regalo di benvenuto per te!
CLICCA QUI per ricevere il videocorso “IL METODO TRASFORMA”
oppure
CLICCA QUI per ricevere il report “IL CODICE DELL’INTENSITÀ”

Buona visione, buona lettura…. BUONA TRASFORMAZIONE
Un saluto,
Il team della Trasforma Academy

===============
www.trasforma.net
===============
==============================================================================================================
Ci impegniamo ad inviare sempre mail utili e di valore, ma se per qualsiasi ragione non vuoi più ricevere i nostri materiali o le nostre comunicazioni, nessun problema, puoi comunicarcelo all’indirizzo contatti@trasforma.net per essere rimosso dalla nostra lista e non ricevere più email.
=============================================================================================================
‘ captcha=” hide_labels=’aviaTBhide_labels’ form_align=” color=”]
[av_contact_field label=’Nome’ type=’text’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Cognome’ type=’text’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’E-Mail’ type=’text’ check=’is_email’ options=” multi_select=” width=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Cosa vuoi sapere?’ type=’textarea’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Dichiaro di aver letto l‘informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali’ type=’checkbox’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[/av_contact]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]

[/av_two_third][av_one_third min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]
[av_sidebar widget_area=’myWidget’]
[/av_one_third]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *