[av_two_third first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Come creare un’azienda dai clienti fedeli
[/av_textblock]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]


Se sei un imprenditore devi fare i conti ogni giorno con dipendenti e clienti.

Per alcuni sono due enormi problemi da risolvere, per altri sono le migliori opportunità di crescita e di guadagno.

Chi avrà ragione?

Sicuramente entrambi, perché ciò che loro vedranno diventerà la loro realtà: uno godrà di un’azienda performante e clienti affezionati, l’altro sopporterà problemi con i dipendenti e clienti insoddisfatti.

Tu che tipo di imprenditore vuoi essere?

Eccoti alcuni suggerimenti da mettere in pratica per ottenere

UNA STRATEGIA PER UN’AZIENDA PERFORMANTE E CLIENTI FEDELI

La prima cosa che devi fare è trovare una visione che faccia innamorare dipendenti e clienti, e renderla pubblica attraverso alcuni strumenti che tra poco ti indicheremo.

Partiamo dal definire cosa intendiamo per visione, stabiliamo come puoi trovarne una e lavoriamo su come farla diventare una “religione aziendale”.

1) DEFINIRE LA VISIONE

Pensa alle aziende più grandi e più note che conosci: hanno un’idea molto precisa del perché fanno i loro prodotti e in quel motivo troverai sempre i loro valori, tanto intangibili quanto solidi e indistruttibili.

Un vero e proprio “credo”, che non ha nulla da invidiare a quello di una religione.

Apple è sicuramente uno degli esempi più potenti: dentro ogni Apple Store Basta ci sono sia dipendenti che clienti fan sfegatati del brand, ed è impossibile convincerli a scambiare un Iphone con un Samswung o un Huawey.

È un errore credere che sia unicamente merito del prodotto, perché il vero successo dell’Iphone consiste nella voglia di appartenenza al brand Apple, la voglia di essere differenti, unici, un passo avanti, e vale sia per clienti che dipendenti. Non è un caso se lo slogan è Think different.

Prima ancora del prodotto o del servizio che vendi, devi definire la visione, dare un motivo immediato e sexy al tuo potenziale cliente, che gli faccia desiderare di scegliere proprio la tua visione.

La visione può essere generata evidenziando un valore o un dettaglio, o esaltando un vantaggio, non per forza pratico: essere differenti, come Apple, è un bisogno percepito, quindi un vantaggio per chi lo trova importante.

Puoi trovare ottimi spunti focalizzandoti sulle aziende dagli slogan più efficaci, o tra gli slogan politici: ovviamente, scegli quelli vincenti.

 2) SCEGLI IL TARGET

Immagina di vendere un lettino da mare con caratteristiche e accessori luxury (dimensioni maggiorate, forma ergonomica, tessuto traspirante e morbido, nebulizzatore di acqua abbronzante profumata integrato, app per ordinare al bar ed essere serviti direttamente al lettino): dovresti puntare a clienti che amano vivere nel lusso e nel comfort in ogni situazione, costruendo un brand e una comunicazione votata all’esclusività.

Se un lettino così fosse usato nelle località vip, e a bordo di piscine in resort frequentati da persone altrettanto vip, verrebbe consacrato a prodotto di lusso. Il tuo cliente, in questo caso, è il resort o il proprietario dello yacht, o il golf club esclusivo. Un prodotto così estremo e personalizzato, non ha dei clienti ma dei veri fan!

Pensa a cosa direbbero le persone dopo averlo usato e a come si vanterebbero con i loro facoltosi amici, facendoli sentire inadeguati per non aver ancora provato una simile meraviglia. Poi chiediti cosa succederebbe se qualcuno dovesse chiedere al direttore di un resort esclusivo di dotarsi proprio del tuo lettino: bingo!!! Ti ritroveresti ordini a pioggia e il tuo brand schizzerebbe alle stelle.

 3) CREA E CONDIVIDI IL “CREDO AZIENDALE”

Per portare la tua azienda al top, per far sentire i tuoi clienti davvero importanti e convincerli a osannarti, devi convincere e coinvolgere i tuoi collaboratori.

Se chi lavora in azienda non crede negli stessi valori che l’azienda comunica, allora sarà tutto inutile e non funzionerà mai al meglio.

Un esempio eccellente è quello di Johnson & Johnson, potentissima la potentissima azienda farmaceutica americana nota il Italia per il baby-shampoo, che per prima ha creato e reso il “credo aziendale” un elemento fondante per lo sviluppo dell’azienda stessa.

È così importante che ogni dipendente lo deve conoscere e ogni ufficio ne ha una copia (attenzione, attenzione) scolpita nel marmo ed esposta su una parete in bella vista.

L’azienda deve avere dei valori forti e assicurarsi che dipendenti e clienti li condividano e ne diventino ambasciatori convinti.

credo_jhonsonjhonson

Per capire meglio di cosa stiamo parlando:

CLICCA QUI PER IL VIDEO

CLICCA QUI PER IL TESTO INTEGRALE SCRITTO NEL 1943 DA ROBERT WOOD JOHNSON JR.

Ma come puoi unire questi tre consigli, renderli armonici e trasformarli in uno strumento di potenziamento del valore aziendale?

CREA UNA LITURGIA

Hai mai sentito parlare o visto un video in cui dipendenti di aziende giapponesi iniziano la giornata lavorativa con mezz’ora di Tai-Chi nel giardino aziendale? Ecco, quella è una liturgia.

Un rito che precede e prepara a qualcosa di importante. Gesti, parole, simboli, suoni, immagini, icone, che diano forza a un gesto o a un prodotto. Se proprio non ti viene in mente altro, pensa a ciò che fa un prete quando dice messa e sarai molto vicino a ciò che intendiamo.

Non è una cosa facile, ma pensi davvero che Apple, Diesel, Luxottica o Johnson & Johnson, siano diventati leader dei loro mercati senza impegno?

Allora non ti resta che iniziare, superare l’imbarazzo iniziale e, pian piano, la tua religione aziendale passerà da stramberia a tratto distintivo, un vero modello a cui ispirarsi.

Vedrai che, se insisti abbastanza a lungo, finirai per conquistare il cuore e, forse, l’anima di chi si innamorerà del tuo credo.

Ezio Angelozzi

Business & Life Coach

[/av_textblock]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]

[/av_two_third][av_one_third min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]
[av_sidebar widget_area=’myWidget’]
[/av_one_third]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *