[av_two_third first min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]
Chi ha paura dei cyborg?
[/av_textblock]

[av_textblock size=” font_color=” color=”]

Chi ha paura dei Cyborg?

Il mondo continua a vedere questo straordinario mix tra uomini e robot come il futuristico protagonista di un film di fantascienza. Ed ecco che la Warner Bros rispolvera il figaccione colored per l’ennesima trasposizione cinematografica dei fumetti di Batman e Superman.

Ma non è, poi, tutta questa fantascienza. Mentre stiamo ancora discutendo di vaccini sì, vaccini no, arriva la notizia di un ragazzo che si è fatto impiantare un’antenna robotica nella testa con relativa connessione wi-fi, il che gli permette di vedere i colori che prima non poteva vedere a causa di una rara malattia e di connettersi alla rete internet ricevendo i contenuti direttamente nel cervello (leggi qui).

Possiamo parlarne finché vogliamo, possiamo non essere d’accordo o diventare dei fan sfegatati delle nuove tecnologie, di sicuro il progresso non si ferma e il futuro sarà sempre più veloce e inimmaginabile. Wow, e pensare che c’è ancora chi ritiene gli smartphone colpevoli di renderci meno umani!

Con la tecnologia siamo giunti innegabilmente al punto in cui la dicotomia tra umano e robotico sta culminando in quella sintesi espressa dai cyborg. Bisogna, dunque, chiedersi se sarà possibile sottrarsi a questa spaventosa accelerazione dell’evoluzione cybernetica. La risposta più realistica propende per il no.

La questione non è se la tecnologia entrerà nei nostri corpi, ma chi stabilirà le regole, i limiti, chi stimerà le eventualicyborg conseguenze in termini sociali, etici, legali e così via.

In realtà è così da sempre, ciò che ci dà un senso di shock e che ci mette in crisi non è il progresso in sé, ma la velocità con cui si propaga senza lasciarci abbastanza tempo per adeguarci, come è successo per le precedenti rivoluzioni industriali e tecnologiche, le quali hanno permeato la realtà quotidiana con molta lentezza, permettendo alle persone di “aggiustare” la propria vita.

Certo, tra l’avvento della televisione negli anni ‘30 e la nascita dei PC ai giorni nostri, i tempi di diffusione si sono ridotti talmente tanto da non essere neppure paragonabili, ma c’è una cosa che lega tutti i salti epocali dovuti alla tecnica e alla tecnologia: i popoli hanno imparato ad usare aggeggi molto curiosi, di cui non potevano più fare a meno in poco tempo, senza aver ma capito nulla di come fossero fatti e senza aver mai sviluppato le abilità per comprenderne le reali possibilità di uso e di sviluppo.

A metà dei 2000, però il confronto non è tra uomo e robot, ma tra uomini che sanno progettare e programmare i robot e quelli che li useranno senza avere un’idea di come funzionino davvero, né di quanto la loro vita sia condizionata non dai robot ma dalla propria ignoranza.

E allora? Diventiamo tutti ingegneri o tutti Amish privi di tecnologia?!

Niente di tutto questo, ci basterà comprendere che ciò che ci riguarda non è la tecnologia e tutti i vari “giocattoli” attraverso cui prende forma, bensì gli effetti che può avere sulla nostra vita, sulle nostre abitudini e sulla nostra psicologia, cambiando subdolamente le nostre convinzioni e i nostri valori.

Se i social network ci hanno reso più isolati e spaventati, dandoci l’impressione di essere più in contatto e con più amici attraverso PC e smartphone, cosa potrà accadere quando le informazioni (leggi condizionamenti) arriveranno dritti al nostro cervello (leggi qui)?

Pensate come volete, fatevi l’opinione che più vi piace, l’importante è che siate consapevoli che il mondo che sta arrivando non si dividerà tra ricchi e poveri, quella sarà solo una conseguenza, ma tra chi avrà conoscenza e consapevolezza e chi sarà eterodiretto e manipolato.

Voi da che parte volete stare? Per quelli che preferiscono essere padroni di sé stessi, ecco

TRE CONSIGLI UTILI PER RESTARE UMANI

  1. Spegnete la TV e tenetevi informati: Oliviero Toscani ha detto: “La tv è uno strumento per i ciechi, perché chi la guarda vede con gli occhi di chi ha creato il contenuto”. Rifletteteci e usate il tempo a vostra disposizione per fare esperienze e non per guardare “roba” costruita per fornirvi una “certa” visione del mondo. Guardare uno che salta da un ponte legato ad un elastico, non è per niente uguale a saltare da un ponte con un elastico.
  2. Parlate con la gente: i social network ci stanno rendendo sempre più soli, spaventati e distanti, mostrandoci un mondo fatto di “frame” selezionatissimi e poco corrispondenti alla realtà. Quante persone conoscete che su Facebook sono irriconoscibili? Ecco, appunto!
  3. Studiate e praticate: frequentate corsi, leggete libri, guardate video corsi, l’importante è che dopo aver capito mettiate subito in pratica quello che credete di aver imparato, in modo da costruire e consolidare un valore che vi permetterà di avere uno spazio nella società e nel mondo del lavoro.

Infine, un quarto consiglio che meriterebbe un intero articolo:

Definite un obiettivo che valga una vita, che sia la vostra passione più grande e poi stabilite una strategia per trasformarla in qualcosa da vendere al prezzo più alto possibile. Smettetela di cercare un lavoro e divertitevi a guadagnare denaro!!!

[/av_textblock]

[av_hr class=’default’ height=’50’ shadow=’no-shadow’ position=’center’ custom_border=’av-border-thin’ custom_width=’50px’ custom_border_color=” custom_margin_top=’30px’ custom_margin_bottom=’30px’ icon_select=’yes’ custom_icon_color=” icon=’ue808′]

[av_contact email=’contatti@trasforma.net’ title=’Vuoi saperne di più? SCRIVICI, ti daremo tutte le informazioni di cui hai bisogno’ button=’INVIA’ on_send=” sent=’Risponderemo presto alle tue richieste, intanto abbiamo appena inviato un’email all’indirizzo da te inserito.

Controlla la tua posta per ottenere un nosto regalo di benvenuto!

Verifica che il messaggio non sia finito nella cartella Spam o in quella delle Promozioni.

Un saluto dal team della Trasforma Academy’ link=’manually,http://’ subject=’blog: cyborg’ autorespond=’Eccoci,
Ti ringraziamo per averci contattato, a breve ti daremo le risposte che cerchi, intanto vogliamo accoglierti nella Trasforma Academy con alcuni nostri materiali gratuiti: sono il nostro regalo di benvenuto per te!
CLICCA QUI per ricevere il videocorso “IL METODO TRASFORMA”
oppure
CLICCA QUI per ricevere il report “IL CODICE DELL’INTENSITÀ”

Buona visione, buona lettura…. BUONA TRASFORMAZIONE
Un saluto,
Il team della Trasforma Academy

===============
www.trasforma.net
===============
==============================================================================================================
Ci impegniamo ad inviare sempre mail utili e di valore, ma se per qualsiasi ragione non vuoi più ricevere i nostri materiali o le nostre comunicazioni, nessun problema, puoi comunicarcelo all’indirizzo contatti@trasforma.net per essere rimosso dalla nostra lista e non ricevere più email.
=============================================================================================================
‘ captcha=” hide_labels=’aviaTBhide_labels’ form_align=” color=”]
[av_contact_field label=’Nome’ type=’text’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Cognome’ type=’text’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’E-Mail’ type=’text’ check=’is_email’ options=” multi_select=” width=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Cosa vuoi sapere?’ type=’textarea’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[av_contact_field label=’Dichiaro di aver letto l‘informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei miei dati personali’ type=’checkbox’ options=” check=’is_empty’ width=” multi_select=”][/av_contact_field]
[/av_contact]

[av_social_share title=’Condividi questo articolo’ style=” buttons=” share_facebook=” share_twitter=” share_pinterest=” share_gplus=” share_reddit=” share_linkedin=” share_tumblr=” share_vk=” share_mail=”][/av_social_share]

[/av_two_third][av_one_third min_height=” vertical_alignment=” space=” custom_margin=” margin=’0px’ padding=’0px’ border=” border_color=” radius=’0px’ background_color=” src=” background_position=’top left’ background_repeat=’no-repeat’ animation=”]
[av_sidebar widget_area=’myWidget’]
[/av_one_third]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *